Abiti creati a mano per te.

Mi chiamo Cinzia Cibin e sono una stilista, sarta, creativa, entusiasta amante del bello e del cucito in tutte le sue forme. Cerca l’abito o l’accessorio giusto per te.

Cinzia Cibin

Lacibi è un marchio nato dalle mani di Cinzia Cibin. Nata il 6
Gennaio del 74, vive a Fontanafredda in un paesino in provincia di Pordenone.
La passione per il cucito inizia subito e a 6 anni cucì la sua prima gonna a mamma Gabriella.
Le zie, già allora, avevano un maglificio sotto casa dei nonni e Cinzia non poteva star lontano da tutti quei pezzetti di maglie che cadevano a terra, anche se piccoli, l’abitino per le barbie riusciva! Così, con l’andare degli anni, la scelta della scuola era scontata. L’Istituto Callegari di Conegliano e poi Treviso ha dato le prime basi di  modellistica e cucito ma non bastava mai e così, già a 16 anni ha iniziato a lavorare in aziende del tessile. La mattina a scuola, il pomeriggio in fabbrica a cucire. Poi, passano gli anni e il lavoro nelle varie aziende non finisce mai. Dalla sartoria artigianale per prima per poi passare ad aziende di abbigliamento, modellista CAD, controllo qualità, responsabile di produzione. Viaggi in Romania e Cina, per poi tornare a lavorare in Italiaper un prodotto di alta gamma made in Italy.
Un percorso lungo e vario, dal capo spalla all’intimo, dal pret a porter all’alta moda, dal bambino al tessile per la casa.

Ma a 45 anni apre il cassetto dei sogni e apre la sua sartoria!
L’inizio è difficile, ma subito i clienti si sono affacciati e, oltre alle riparazioni e su misura, inizia a vendere i suoi capi, ideati da Lei con il marchio Lacibi.

Il marchio nasce dal suo cognome, “ E’ arrivata La-Cibi “ e così nasce il suo marchio LACIBI.

Si parte dalle stoffe di ottima qualità che ispirano i tagli e la confezione. Le fantasie, le righe i broccati, tutto quello che le piace, si
trasforma in capi unici. Una produzione veloce dai tagli semplici è la parola d’ordine di Cinzia.

In questo sito, troverete i capi unici in vendita ma è anche
possibile copiare un taglio e chiedere con che tessuto si può
realizzare 

Nel 2018, per l’apertura della mia attività di sartoria artigianale, ho partecipato al bando per il finanziamento a fondo perduto POR FESR 2014/2020. Il progetto aveva come obbiettivo, l’apertura della mia sartoria in Via Vallona 61 a Pordenone. Il finanziamento è in fase conclusiva. Ringrazio chi mi ha dato l’opportunità di realizzare il mio sogno.